giovedì 21 settembre 2017

FORZA PATRIZIO!


Martedì, se gli dèi lo vogliono, il mio amico Patrizio, romanissimo de Roma, a Okinawa da qualche anno luce, finalmente ha inaugurato la sua mangiatoia verace a Shuri, alla fermata del monorail per il castello. "Patrì, togli i modellini di Vespa dal cesso, che i cinesi te li fottono", gli ho detto mille volte prima che inaugurasse. Mi sa che i turisti cinesi - orde che gli passano davanti al negozio tutti i giorni - glieli hanno già fottuti.




FINALLY an authentic place for Italian street food in Naha!

Tuesday chef Patrizio Sales, romano de Roma, inaugurated his brand new eatery in the heart of Shuri, by the monorail station (elbow-to-elbow to Hotto Motto). I've been waiting for this moment for months, visiting Patrizio every week to see how his place was developing, poisoning both of us with nearby Hotto Motto's food. "Patrizio, when the cazzo will you start making your delicious pizza? I can't stand this stuff anymore..."








In questi mesi di passione Patrizio si è rimboccato maniche e portafogli, e l'altro giorno finalmente ha partorito una gran bella creatura. Un posto semplice, all'italiana, senza fighetterie ma ricco di calorie. Fantastiche pizze (solo tre gusti, per Okinawa bastano e avanzano), e poi un menù non esattamente per vegetariani: polpette, salsiccia, gnocchi di patate al ragù, suppli. Io martedì, con la scusa di provare i piatti per la Spett. Clientela, mi sono scofanato tutto. Digerito grazie a una Coca-Cola e corroborato da un ottimo espresso (chicchi provenienti da una figata di azienda familiare veneta; Lavazza in confronto è acquazza).




Tuesday was the X Day. Sun, blue sky and and crazy good menu. But I was not very hungry, so I ordered only:

- one portion of polpette (meatballs)

- one portion of salsiccia (sausage)
- one supplì (fried rice ball with mozzarella and tomato)
- one small pizza margherita 
- one Coca-Cola
- one wonderful espresso coffee
---------------------------------------------
TOTAL: 1400 yen only!
I didn't order also potato gnocchi with meat sauce because my belly is large but not the largest of the universe. However I tried one gnocco, delicious!
BRAVO Patrizio, you made me very happy.
And GRAZIE MILLE to our friend Hirakawa Etsuko-san for the precious help!
You got me, every time I'll be in Shuri 'Italianjy' will be my food spot, even if I hardly can pronounce its name...
Open Tuesday to Sunday (closing day Monday), from 11 a.m. until food is finished.



Durante i mesi che hanno preceduto il travaglio andavo a visitare Patrizio più o meno una volta alla settimana, a vedere come procedeva la cosa. Per sopravvivere ci mangiavamo una cofana di sbobba comprata da Hotto Motto, la catenazza fast-food take-away solo-dio-sa-cazzo-mastichi che è a un metro dal suo nuovo negozio. Spero che gli scippi almeno il 99% della clientela, com'è giustissimo che sia.





Patrizio ha chiamato la sua creatura Italianjy, presumo storpiando l'Itariajin che in giapponese vuol dire 'italiano'. Contento Patrizio contenti tutti, da lui si va a masticare, mica a fare salotto letterario. 


A voler essere puntigliosi, però, il ragazzo andrebbe un po' stangato perché sulla vetrata proteggi-ingredienti ha citato solo luoghi minori italiani, tipo Roma, Milano, Napoli, Firenze e Pisa, ignorando la mitica BOLOGNA. Al prossimo passaggio mi porto dietro un pennarellone e gli rimetto in riga la geografia. 
IN BOCCA AL LUPO (e ai cinesi), Patrì!!!






Nessun commento:

Posta un commento