sabato 25 maggio 2013

CHINSUKO, UNA PICCOLA DELIZIA PER COMINCIARE LA GIORNATA


Il chinsuko (ちんすこう) è un dolce tradizionale, spesso venduto come souvenir (miyagegashi) nelle isole dell'arcipelago di Okinawa. Si tratta di un piccolo biscotto fatto in gran parte di strutto (abbondante a Okinawa, grazie alla diffusione del maiale Agu) e farina, piuttosto simile allo shortbread scozzese



Il chinsuko fu introdotto a Okinawa circa 400 anni fa dalla Cina. Ne esistono di tutti i tipi: da quello semplice a quelli aromatizzati con tè verde o patata viola dolce (vedi http://unitalianoaokinawa.blogspot.jp/2013/03/e-viola-ma-non-e-un-tulipano.html). Una prelibatezza è quello salato (shio chinsuko) proveniente dalle isole Miyako.


CHINSUKO PRODOTTI DAL BUSSAN CENTER DI ISHIGAKI




  

I migliori, a mio sommo giudizio, sono quelli ricoperti di cioccolata, venduti a prezzi non per tutte le tasche nei supermercati. Fra quelli per i turisti, anch’essi di prezzo variabile, spiccano quelli dalle confezioni finemente decorate, spesso a tema. La galleria Heiwa-dōri, a Naha, è un luogo ideale dove trovare la massima scelta di scatole, anche a basso prezzo (spesso carine ma con biscotti di scarsa qualità). Non che e a Naha il cappuccino di qualità abbondi, ma se ne scovate uno e iniziate la giornata con un chinsuko affondato nel caffè e nel latte, tutto, dopo, vi sembrerà più facile.



1 commento:

  1. Adoro i chinsuko! E come souvenir da Miyako mi sono portata a casa proprio una scatola di shio chinsuko... ma preferisco quelli più dolci!

    RispondiElimina