sabato 26 dicembre 2015

L'ABBUFFATA DI NATALE


Sono ancora vivo dopo la faticata di ieri: nutrire una quarantina di affamati e assetati non sulla via della tranquilla Damasco, ma sulla via del colesterolo. Chiuso nella cucina a soli tre fuochi del Café Warahondo (non chiedetemi il perché del nome) dalle 11 del mattino alle 9 di sera (poi fino all'una del mattino a lavare piatti) ho prodotto quanto segue con le mie manine:


YESTERDAY I was sooo busy cooking (non stop from 11 a.m. to 9 p.m.; no bathroom nor restroom) that I couldn't find the time to write the little signs, dish by dish, as I had planned. Here comes the complete list of the Pietoropappe I served:





Minestrone
Grissini e salame
Fagioli, tonno e maionese
Insalata di riso
Insalatona con aceto balsamico
Peperonata
Caponata 
Friggione 
Pane con olio d'oliva, sale di Sicilia e origano/salvia
Piadina
Tagliatelle al ragù (fatte a mano, 13 uova)
Tagliatelle ai funghi e al peperone rosso
Lasagne agli spinaci e formaggio
Riso al pomodoro e melanzane
Riso ai funghi e peperone rosso
Farfalle al pomodoro e melanzane
Bucatini all'amatriciana
Spaghetti alla carbonara
Linguine al pesto
Conchiglie al tonno in sakè e pomodoro
Fusilli al ragù
Gnocchi al gorgonzola
Melanzane alla parmigiana
Frittata di cipolle
Pollo al limone
Fegato di pollo alla veneziana
Panettone
Caffè espresso
Bevande (vino veneto bianco/rosso, acqua San Pellegrino, Orangina, tè, Spritz)
--------------------------------------------------------------------------
3500 yen (26,5 euro) per person
EXPENSIVE, isn't it?







Bello è stato bello, ma mi devo ancora ripijare. L'anno prossimo non so mica se lo rifaccio.
In ogni caso: BUON NATALE!


Nessun commento:

Posta un commento